Sei in: Home page > Notizie ed Eventi > Tempo libero > Tarquinia e le Sagra della Tagliata

Tempo libero

Tarquinia e le Sagra della Tagliata


Tarquinia e le Sagra della Tagliata

06.08.2015

Capitale etrusca, cittadina medievale affacciata sul mare e sulle valli circostanti, Tarquinia è meta ideale per immergersi nelle nostre più antiche origini, passeggiare tra le campagne della maremma laziale e scoprire la qualità della tagliata maremmana.

LA STORIA
Città dalle origini mitiche – pare sia nata là dove apparve da un solco della terra il dio fanciullo Tharcon – fu una delle più antiche e importanti città etrusche: ricca, vivace, raffinata – come testimoniano i resti della città e della sua necropoli – diede i natali a tre re di Roma, e da Roma venne infine conquistata e assoggettata. Sottomessa nel terzo secolo a.C., passò poi sotto il regno romano-gotico di Teodorico e, dopo la guerra gotica, divenne parte del ducato longobardo di Tuscia. Gli splendori dell’età antica erano ormai un lontano ricordo, quando la città passò nelle mani della Chiesa. Le possenti mura difensive, le ricche chiese e gli edifici civili e del potere pubblico furono ciò che di meglio il medioevo avrebbe lasciato alla città.

DA VEDERE
Rinomata per la sua straordinaria necropoli etrusca, dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco, la città di Tarquinia conserva ancora uno spiccato carattere medievale, e offre numerosissimi edifici e luoghi di culto che meritano di essere visitati passeggiando tra le sue vie. Tra questi il quattrocentesco Palazzo Vitelleschi, che ora ospita il museo archeologico nazionale, la chiesa di Santa Maria in Castello, i resti del Palazzo dei Priori, la romanica chiesa di San Giacomo o la chiesa di San Martino, la più antica della città.
Particolarmente suggestive le alte torri che svettano sulle mura, e le porte che permettono l’accesso al centro storico, come la porta di Castello e il torrione di Matilde di Canossa, la Torre Barucci.

Cosa fare:  Le “Sere della tagliata”
Direttamente dalla terra dei cowboy italiani, tre serate dedicate alla carne più buona che ci sia!
Personaggi dal fascino mitico in sella ai propri cavalli, i butteri hanno affrontato per tanti anni la natura ostile e selvaggia della terra di Maremma: e ancora oggi tocca a loro il compito di mantenere vive le tradizioni dello splendido territorio diviso tra l’alto Lazio e la bassa Toscana, a pochi passi dal mare Tirreno. A Tarquinia questo passato rustico e leggendario si potrà rivivere anche in tavola: dal 7 al 9 agosto torna infatti l’appuntamento con “Le Sere della Tagliata”, la Sagra della carne maremmana. Una carne da gustare per tre sere consecutive in Piazzale Europa in tutte le sue possibili varianti, grigliata e condita rigorosamente con olio extra vergine di oliva locale, aromatizzato al rosmarino o peperoncino, oppure con aceto balsamico. Fra le proposte spiccano anche gli affettati, i formaggi e il melone, e se i più piccoli potranno gustare la carne sotto forma di hamburger.
All’ottima cucina proposta si affianca infatti un ricco programma di intrattenimenti che prevede le esibizioni degli artisti di strada, gli spettacoli musicali dal vivo, i mercatini dell’artigianato e l’animazione per bambini, mentre per tutta la durata della manifestazione resteranno aperti i negozi, alcune Chiese, il Palazzo Bruschi con i suoi affreschi e sede della Biblioteca Comunale, e la Torre di Dante che ospiterà mostre di pittura e scultura di artisti del luogo.


COME CI SI ARRIVA
Dal Grande Raccordo Anulare prendere l’autostrada A12 fino a Civitavecchia e proseguire sulla statale Aurelia SS1 fino a Tarquinia.

PER SAPERNE DI PIÙ
www.fuoriporta.org